Archivio Eventi

MESSAGGIO DI FINE ANNO DI S.A.R. IL PRINCIPE CARLO SAVERIO DI BORBONE PARMA DUCA DI PARMA E PIACENZA

MESSAGGIO DI FINE ANNO DI S.A.R. IL PRINCIPE
CARLO SAVERIO DI BORBONE PARMA
DUCA DI PARMA E PIACENZA

L’AJA – 31 DICEMBRE 2021

Cari Amici,

Siamo giunti alla fine di un anno denso di avvenimenti ed è prassi fare un bilancio su quello che è stato fatto.
In questa occasione, però, vorrei guardare avanti per individuare nuovi obiettivi; tanto è stato fatto, ma ancora di più resta da fare.
E’ per questo che diventa sempre più importante il richiamo a un concreto lavoro di squadra dei Cavalieri perché sappiano farsi interpreti in prima persona di importanti e innovative iniziative, sia negli antichi territori (Parma, Piacenza, Pontremoli), sia all’estero.
Abbiamo la possibilità di potere contribuire in modo rilevante alla cultura delle nostre città sviluppando iniziative presso le ambasciate e sedi consolari.
Quello che vorrei stimolare è una coerenza con l’impegno che ogni cavaliere si è liberamente assunto: ognuno ha le sue potenzialità, il suo ambito di operatività e c’è spazio per tutti, ma ci deve essere anche il desiderio di portare effettivamente un contributo. Io mi auguro che si possano formare gruppi di lavoro che possano prendere atto delle varie disponibilità per potere realizzare progetti concreti.

Dobbiamo sviluppare attività in ambito culturale, storico, economico, solidale che ci consentano di rapportarci con gli Enti e le Istituzioni locali, non solo limitandoci ad osservare le proposte che questi possono porre in essere, ma facendoci interpreti attivi e propositivi di iniziative concrete. Non possiamo però limitarci a considerare le nostre terre solo sotto il profilo economico, che peraltro è necessario sviluppare, ma dobbiamo fare crescere la consapevolezza dell’identità di questi luoghi e la loro realtà culturale, anche con iniziative di patrocinio, affinchè un patrimonio straordinario non vada disperso.
Con particolare riferimento alla città di Parma ci auguriamo che l’Ente Costantiniano possa essere sempre di più protagonista della vita cittadina e possa implementare le proprie attività ed in particolare il suo museo storico, che merita di essere ampliato e potenziato sia nelle strutture che nelle acquisizioni; mi auguro inoltre che tutti coloro che hanno a cuore la storia di Parma e di questa grande Istituzione possano contribuire sempre di più con nuove donazioni.
Abbiamo visto tanti che hanno aperto la via di un cambiamento con gesti di grande umanità e generosità che trascendono nazionalità, cultura, fede religiosa; è da questi gesti, da questa nuova coscienza che dobbiamo ripartire: gli eventi che noi viviamo come cronaca, altri in futuro chiameranno storia, e in essa noi tutti siamo chiamati a dare un contributo non come semplici spettatori ma come protagonisti, ognuno nel proprio settore, nella propria comunità, nella propria famiglia.
Desidero qui richiamare Sua Santità Papa Francesco per il suo insegnamento e capacità di farsi testimone di quei valori di pace, amore, e giustizia in cui noi ci riconosciamo. Nella visione di un futuro migliore dobbiamo prendere atto che, specialmente nell’economia, solo attraverso il principio di una vera e autentica solidarietà si potrà costruire e condividere una visione comune che non lascia fuori nessuno: in questo processo di cambiamento e di ricostruzione ognuno di noi è chiamato a portare il proprio contributo, senza delegarlo ad altri.
Oggi viviamo in tempi difficili: con la pandemia ci siamo trovati ad affrontare senza essere preparati, una realtà totalmente sconosciuta che ci ha drammaticamente costretti a prendere atto dei nostri limiti.
La crisi del coronavirus ha colpito la nostra vita, ma non deve essere visto solo come un evento negativo: dobbiamo porci nell’ottica di vedere come anche una profonda crisi possa essere un mezzo per produrre un cambiamento positivo nel nostro modo di essere.
Forse è veramente l’occasione per fare delle scelte che non siano semplici enunciazioni di principio.
Vorrei potere esprimere a tutti coloro che leggeranno questo mio breve saluto, i migliori auguri per un nuovo anno, con la più sincera speranza che possa essere caratterizzato da una ritrovata pace e serenità.
Sarà un anno impegnativo ma credo che, se lo vogliamo, possiamo avere le energie per affrontare le sfide del grande cambiamento che inevitabilmente ci porterà.

                Auguri di buon anno a tutti voi!

Carlo Saverio                                


Scarica il PDF

 

Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza

Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza

Il giorno giovedì 18 agosto 2022 alle ore 10.00, presso la Basilica Magistrale Costantiniana di Santa Maria della Steccata di Parma, sita in Parma, Stradone Garibaldi n. 5, verrà celebrata una Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza nel dodicesimo anniversario della scomparsa.
Alla Santa Messa di Suffragio sono invitati i Cavalieri e Dame degli Ordini Dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma, i membri della Associazione dei Cavalieri oltre che, tutti coloro che desiderano intervenire.

 Guido Agosti              

                                                                                Capo del Cerimoniale         
                                                                              della Reale e Ducale          
                                                               Casa di Borbone Parma       

Luoghi e simboli della Dinastia

Eventi Annuali 2022

 

Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza

 

Il giorno giovedì 18 agosto 2022 alle ore 10.00, presso la Basilica Magistrale Costantiniana di Santa Maria della Steccata di Parma, sita in Parma, Stradone Garibaldi n. 5, verrà celebrata una Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza nel dodicesimo anniversario della scomparsa.
Alla Santa Messa di Suffragio sono invitati i Cavalieri e Dame degli Ordini Dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma, i membri della Associazione dei Cavalieri oltre che, tutti coloro che desiderano intervenire.

 Guido Agosti              

                                                                                Capo del Cerimoniale         
                                                                              della Reale e Ducale          
                                                               Casa di Borbone Parma