Associazione Cavalieri

Associazione Cavalieri Ordini Dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma

Associazione Cavalieri 1L'Associazione dei Cavalieri è nata nel giugno del 2003 ad iniziativa di un gruppo di Cavalieri degli Ordini Dinastici della Casa di Borbone Parma per poter realizzare con uno strumento adatto ai tempi e alla normativa vigente tutte le iniziative di cultura e solidarietà che da secoli sono patrimonio comune di queste antiche istituzioni.
L'Associazione si distingue dagli Ordini Dinastici (Ordine di San Lodovico, Sacro Angelico Imperiale Ordine Costantiniano, Ordine Militare di San Giorgio di Lucca, Medaglia del Principe) in quanto, pur mantenendo con i medesimi una profonda unione ideale, è una Associazione senza fine di lucro che opera prevalentemente in ambito culturale e solidale; tutti coloro che operano in essa vogliono poter realizzare in concreto e con mezzi moderni quello che è sempre stato l'antico ideale cavalleresco: essere di aiuto ai più deboli cercando di migliorare il mondo nel quale si vive con iniziative adeguate ai tempi e alle necessità. 

Possono fare parte di questa Associazione coloro che sono stati insigniti come membri degli Ordini Dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma.
Presidente dell'Associazione è il Conte Orazio Zanardi Landi di Veano,Vice Presidente è il Magnifico Rettore dell'Università di Parma, Ch.mo Prof. Gino Ferretti, Segretario dell'Associazione è il Prof. Avv. Guido Agosti, Tesoriere il Dott. Prof. Alberto Banchini.

Associazione Cavalieri 2

Tale Associazione si caratterizza per operare, sia in Italia che all'estero, con particolare riguardo ad attività culturali, di studio, di ricerca e di informazione connesse sia agli Ordini Dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma, che alla storia dei Ducati di Parma, Piacenza e Pontremoli e del Ducato di Lucca. Si prefigge quindi di promuovere e valorizzare l'immagine della Storia e della Tradizione Ducale nei territori che costituivano gli antichi Ducati.
L'associazione ha inoltre scopo benefico e assistenziale (con obiettivo di arrecare benefici alle persone svantaggiate, compresi gli aiuti umanitari) indirizzato sia alla realtà del territorio di Parma e Piacenza, che con la possibilità di operare in aiuti internazionali.
Questo sodalizio è nato quindi per tutelare quei valori storici, culturali, etici e civili, che sono alla base di una tradizione di cui i territori di Parma e Piacenza vanno giustamente orgogliosi, ma che non si fossilizza in una delimitazione geografica: nella breve storia della Associazione sono già state effettuate negli scorsi anni manifestazioni, in collaborazione con l'Ordine di San Lodovico e l'Istituto Missioni Estere di Parma per raccogliere fondi da utilizzare per il recupero dei bambini soldato della Sierra Leone, oltre che convegni e ricerche storiche.
Proprio in ragione di quelli che sono gli elementi portanti di questa realtà associativa e cioè solidarietà e cultura, si è voluto realizzare una serie di eventi che hanno contribuito ad una raccolta di fondi per L'ASSOFA di Piacenza, ente che si occupa della assistenza ai disabili e dell'aiuto alle famiglie dei medesimi.
Sono poi da ricordare diversi interventi a scopo solidale effettuati, come ad esempio il finanziamento dell'elevatore per disabili posto nella cripta della Cattedrale di Parma, oltre che ad iniziative in ambito culturale come ad esempio con L'ente Costantiniano di Parma.

Associazione Cavalieri 3Diversi interventi sono stati effettuati anche in campo culturale come ad esempio con finanziamenti per effettuare la digitalizzazione del catasto borbonico o per il restauro di libri preziosi presso la biblioteca di Piacenza; mirabile è stato l'intervento di restauro che ha recuperato un pregevole quadro dell'800 raffigurante San Luigi Re di Francia.
In campo solidale è stato effettuato il finanziamento della Onlus Le querce di Mambre, organizzazione operante nel campo della difesa delle ragazze madri e della maternità.
Attualmente l'associazione sta preparando nuovi interventi in ambito culturale.

Eventi Annuali 2017

Reale e Ducale Casa di Borbone Parma

Gli Eventi annuali della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma si svolgeranno in Parma il giorno venerdì 29 settembre 2017 e in Piacenza il giorno sabato 30 settembre 2017.

 

Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza

Il giorno 18 agosto 2017 alle ore 10.00, presso la Basilica Magistrale Costantiniana di Santa Maria della Steccata di Parma, sita in Parma, Stradone Garibaldi n. 5, verrà celebrata una Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza nel settimo anniversario della scomparsa.
Alla Santa Messa di Suffragio sono invitati i Cavalieri e Dame degli Ordini Dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma, i membri della Associazione dei Cavalieri oltre che, tutti coloro che desiderano intervenire.

 Guido Agosti              

                                                                                Capo del Cerimoniale         
                                                                              della Reale e Ducale          
                                                               Casa di Borbone Parma       

Luoghi e simboli della Dinastia

Eventi Annuali 2017

Reale e Ducale Casa di Borbone Parma

Gli Eventi annuali della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma si svolgeranno in Parma il giorno venerdì 29 settembre 2017 e in Piacenza il giorno sabato 30 settembre 2017.

 

Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza

Il giorno 18 agosto 2017 alle ore 10.00, presso la Basilica Magistrale Costantiniana di Santa Maria della Steccata di Parma, sita in Parma, Stradone Garibaldi n. 5, verrà celebrata una Santa Messa in memoria di S.A.R. Il Principe Carlo Ugo di Borbone Parma, Duca di Parma e Piacenza nel settimo anniversario della scomparsa.

Alla Santa Messa di Suffragio sono invitati i Cavalieri e Dame degli Ordini Dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma, i membri della Associazione dei Cavalieri oltre che, tutti coloro che desiderano intervenire.